GRAND COLLAPSE pubblicano il loro terzo album “Empty Plinths”

ORDINA IL VINILE
https://www.epidemicrecords.net/store/12-vinyl/2166-grand-collapse-empty-plinths-lp.html

ASCOLTA SU BANDCAMP
https://epidemicrecordshc.bandcamp.com/album/grand-collapse-empty-plinths

 

ASCOLTA SU SPOTIFY:
https://bit.ly/GrandCollapseEmptyPlinthsSpotify

La band hardcore punk di Bristol Grand Collapse pubblica il nuovo album “Empty Plinths”. Il disco segue due LP e un EP e si presenta come un vero capolavoro per una band che dimostra di trovarsi in forma più che smagliante.

Il loro caratteristico suono hardcore punk è arricchito e potenziato da alcune influenze thrash, mosh e rock, che creano, insieme ai loro testi diretti e intelligenti dai contenuti politici e sociali, un mix esplosivo per tutti i fan di band come Propagandhi, Conflict e Bane.

Il titolo dell’album si riferisce a fatti storici recenti accaduti nella loro città, Bristol, che hanno risuonato e continuano a risuonare in tutto il Mondo. Cal, il cantante, spiega:

“Nel maggio 2020 la protesta di Black Lives Matter a Bristol ha portato i manifestanti a rimuovere la statua di Edward Colston, mercante di schiavi del XVII secolo, dal suo plinto nel centro della città e a gettarla nel porto. Questo fu un giorno importante nella storia di Bristol e un’azione alla quale sono statofelice di  assistere. Ha scatenato reazioni in tutto il Mondo che  stanno portando le persone a partecipare attivamente anche all’aspetto visivo delle proprie città e comunità, rimuovendo queste reliquie che rappresentano la tirannia e la prevaricazione.
Abbiamo Chiamato l’album Empty Plinths sulla scia di quel giorno, con il desiderio di poter vivere un paesaggio urbano senza questi monumenti di personaggi non degni di essere celebrati. Abbiamo iniziato a scrivere il disco nel 2019 e ne abbiamo scritto la maggior parte quell’inverno nel 2020 in un momento in cui la tensione socialenel Regno Unito stava raggiungendo l’apice. Penso che questo stato d’animo si rifletta nel disco, che ha un suono molto più scuro ed è in generale un album più pesante rispetto al nostro solito. Siamo davvero felici di come sia riuscito e dobbiamo ringraziare Lewis Johns per aver collaborato ancora una volta con noi con questi risultati e per aver ottenuto il suono che volevamo. L’album include  alcuni colpi di scena e speriamo che lo troverete interessante dall’inizio alla fine. È decisamente un concentrato di musica rabbiosa”.

L’album è pubblicato da Epidemic Records, TNS Records, Don’t
Trust The Hype Records
, Mass Prod., Urinal Vinyl su vinile ed è disponibile su tutte le piattaforme digitali.
La band si sta preparando per una serie di concerti nel Regno Unito per promuovere l’album e tornerà in tour in Europa il prima possibile.

 

Social links:

 

Facebook: https://www.facebook.com/GrandCollapse

Instagram: https://www.instagram.com/grandcollapse/

GRAND COLLAPSE svelano il nuovo esplosivo singolo “Without Let or Hindrance”

Poche settimane dopo aver annunciato il loro terzo album “Empty Plinths” e aver condiviso una prima anteprima con il singolo “Panic Room”, i Grand Collapse sono tornati con un nuovo sensazionale singolo, chiamato “Without Let or Hindrance”.


ASCOLTA IL SINGOLO:

Cal, cantante della band, spiega:
“All’interno di un passaporto britannico si legge: “Il segretario di stato di Sua Maestà Britannica chiede e richiede, in nome di Sua Maestà, a tutti coloro che possono essere interessati, di permettere al portatore di passare liberamente senza permessi o impedimenti, e di fornire al portatore l’assistenza e la protezione necessarie”.
Per un paese che è così attivamente ostile a chiunque venga qui, compresi i rifugiati, trovo questa dichiarazione assurda.

L’identità britannica, che è intrisa di concetti come quello dell’Impero, è un patetico guscio di se stessa e guardare questi imbecilli che si aggrappano disperatamente alla tirannia del passato è da brividi.
Questo pezzo è una belva thrash: chiaro, puro e semplice. Modalità Mosh attiva!”

Il brano mostra le influenze thrash-core di questo nuovo disco, tra i molti altri riferimenti che dovrebbero rendere molto felici i fan di band come Propagandhi, Conflict e Bane.
Empty Plinths, il terzo full length album della band uscirà il 6 agosto via Epidemic Records, TNS Records, Don’t Trust The Hype Records, Mass Prod., Urinal Vinyl.
I preordini per una stampa in vinile con tre colori diversi sono in corso sui webstore delle etichette.

PREORDER ORA: http://bit.ly/EpidemicPreorder

Social links:

 

Facebook: https://www.facebook.com/GrandCollapse

Instagram: https://www.instagram.com/grandcollapse/

GRAND COLLAPSE: ascolta il nuovo singolo Panic Room dall’album in uscita Empty Plinths

La band hardcore punk gallese Grand Collapse ha appena annunciato il suo terzo album, “Empty Plinths”.
Per dare un assaggio di ciò che stanno per pubblicare, hanno appena condiviso un nuovo impressionante singolo, “Panic Room”.

ASCOLTA IL SINGOLO:

Cal, cantante della band, condivide un commento molto personale sul singolo:
“Panic Room è il miglior punto di partenza per svelare ciò che troverete nel nuovo album, perchè ha un po’ di tutto: punk, mosh, thrash, rock… L’album va in tutte le direzioni e questa traccia mescola un po’ il tutto.
La canzone descrive dei momenti di grande difficoltà della mia vita, in cui dovuto avere a che fare con un’educazione violenta e piena di abusi e nei quali ho perso mio fratello in circostanze estreme.
È un pesante fardello da sopportare ed esprimerlo pubblicamente è abbastanza snervante, ma penso che sia un bene scrivere e parlare di cose che ti colpiscono nel profondo”.

La band, formatasi a Cardiff nel 2011, è ben nota per la fusione di Thrash, Punk e Metal a rotta di collo, per il loro intenso messaggio politico e i loro spettacoli dal vivo furiosi e selvaggi.
Spesso I testi e i suoni dei Grand Collapse sono associati per influienze a quelli di band come Propagandhi, Conflict e Bane; il gruppo si oppone fermamente a tutte le forme di pregiudizio e promuove i diritti umani e degli animali. Nel corso degli anni hanno inanellato numerosi concerti in Regno Unito e in Europa e ora si stanno preparando per portare questo nuovo album in tour il più presto possibile.

“Empty Plinths” arriva dopo un EP e due LP ed è un capolavoro di riff assassini, batterie martellanti e voci rabbiose che sputano testi intelligenti e feroci. La data di uscita ufficiale è il 6 agosto 2021.

I preordini sono attualmente in corso, a cura delle etichette coinvolte nell’uscita: Epidemic Records, TNS Records, Don’t Trust The Hype Records, Mass Prod., Urinal Vinyl.

PREORDER ORA: http://bit.ly/EpidemicPreorder

Social links:

Facebook: https://www.facebook.com/GrandCollapse

Instagram: https://www.instagram.com/grandcollapse/

LA BAND HARDCORE PERUGINA LOCKED IN PUBBLICA IL NUOVO EP “THE SOLEMN LEAP”

Dopo aver pubblicato un EP esplosivo a sancire il ritorno della band lo scorso dicembre, i Locked In sono tornati con un nuovo capitolo nella loro saga.
L’ultimo tassello ad aggiungersi alla loro discografia è “The Solemn Leap” EP, uscito il 23 aprile su tutte le piattaforme digitali. È una belva feroce fatta di riff taglienti, linee vocali rabbiose, batteria martellante e testi profondi. È un mix equilibrato tra hardcore punk e metal, personale ma diretto nei testi, spontaneo e riflessivo allo stesso tempo.

La pausa di 7 anni che hanno interrotto con il precedente “Not Dead Yet” sembra essere un lontano ricordo e la band, con alcuni cambi di line up (uno dei quali è Tommy, ex chitarrista dei Fleshgod Apocalypse), è in gran forma.

In “The Solemn Leap” ci sono ospiti notevoli che esaltano la qualità delle canzoni in quattro brani su cinque: Samall Ali (Slander), Lorenzo (Hierophant), Josh (To Kill e Galeforce) e Inno.

Il contenuto di queste canzoni è incredibilmente intenso e questo particolare momento storico che stiamo vivendo rende questo disco ancora più significativo.

Il gruppo commenta:
“Abbiamo avuto modo di sperimentare sulla nostra pelle l’esperienza della reclusione e della paura. Queste esperienze sono arrivate in congiunzione con l’incontro con noi stessi.
Questo straordinario evento ha messo a dura prova tantissime persone e, purtroppo, in tanti non l’hanno superata.
Noi abbiamo voluto rivolgere il nostro sguardo a coloro che non sono riuscite a fare un atto di fede, un passo per salvarsi e per evitare la miseria.
Non c’entra la religione in questo caso, così come non c’entra la determinazione personale. Quello che noi intendiamo per “fede” è quel momento di lucidità in cui confidiamo in quello che possiamo fare come esseri umani, come persone con i propri limiti.
La coscienza di un cambiamento necessario impone un lasciarsi andare ad esso senza condizionamenti, né ripensamenti. A volte è tutto riassumibile in un unico momento. È un momento di calma, un momento di chiarezza, un momento solenne in cui possiamo fare una scelta in virtù della quale tutto può rimanere a galla ma deve necessariamente cambiare.”


“The Solemn Leap” vede una rinnovata collaborazione con Epdiemic Records, che sta considerando una stampa limitata in vinile per questi due EP in futuro.

The Solemn Leap EP su Bandcamp: https://epidemicrecordshc.bandcamp.com/album/locked-in-the-solemn-leap

LINK:
Locked In Facebook: https://www.facebook.com/locked.in.hc
Locked In Instagram:
https://www.instagram.com/lockedin_hc
Epidemic Records Facebook:
https://www.facebook.com/epidemicrecordshc
Epidemic Records Instagram:
https://www.instagram.com/epidemicrecordshc

Grande ritorno dei Locked In: è uscito Not Dead Yet EP

La band hardcore perugina LOCKED IN ritorna dopo 7 anni di pausa con un nuovo EP intitolato “Not Dead Yet”.
Per questo lavoro hanno stretto una collaborazione con Epidemic Records, che si sta occupando dell’uscita in digitale di questo nuovo lavoro, oltre ad un altro EP che vedrà la luce nel 2021.

ASCOLTA NOT DEAD YET EP:

I Locked In sono stati molto attivi tra il 2007 e il 2013 e hanno suonato costantemente in Italia e in Europa prima di arrestare la propria corsa. Ma alcune storie d’amore non sono destinate a finire.
Il desiderio di suonare insieme e di esprimere se stessi con riff affilati e violenti, batterie tuonanti e voci urlate ha trovato spazio in questi cinque brani, che includono sia elementi che i fan della prima ora riconosceranno e apprezzeranno, che innovazioni in grado di attirare l’attenzione di quegli ascoltatori che ancora devono innamorarsi di questo gruppo.

Il risultato è un mix esplosivo di hardcore, punk e metal. Onesto, diretto, carico di sentimento. Non c’è niente di fake qui, solo adrenalina pura, passione, sincerità.
Cinque tracce, cinque episodi distinti in un EP monolitico ma poliedrico, che la band ha iniziato a presentare con il primo singolo “Dying City” la scorsa settimana.

I Locked In hanno commentato:

“Dobbiamo il sound di “Not Dead Yet” alla nuova formazione. Ci abbiamo messo molto di ognuno di noi. Siamo rimasti saldi sui nostri grandi punti di riferimento, ma ci siamo anche lasciati andare ad altro. Un lavoro trasversale, questo, che denota la nostra voglia di tornare. In effetti ci siamo sorpresi di quello che siamo riusciti a tirar fuori, perché se pensiamo alle nostre vite di ora poteva non essere facile sentirsi ispirati, metterci la dovuta rabbia e fare scelte a volte ardite. Per certi versi questo EP (come anche il prossimo) è stato la nostra ancora di salvezza. In un anno così drammatico cercavamo risposte e abbiamo provato a dare sfogo anche alle nostre negatività.”

Not Dead Yet è presente su tutte le piattaforme digitali a questo link: www.smarturl.com/NotDeadYetEP
I Locked In non vedono l’ora che arrivino tempi migliori per tuffarsi nella musica live; quando i concerti saranno di nuovo possibili, loro si faranno trovare pronti a suonare i loro classici e queste nuove canzoni, condividendo con tutti noi quei momenti che ci tanto ci mancano.

LINK:
Locked In Facebook: https://www.facebook.com/locked.in.hc
Locked In Instagram: https://www.instagram.com/lockedin_hc

LOCKED IN: ascolta Dying City, singolo d’anteprima del nuovo EP

Certe fiamme, si sa, non si spengono. Sotto la cenere continua a bruciare una brace incandescente e basta soffiare appena appena per far ripartire l’incendio.
Questo è ciò che ci dimostrano i LOCKED IN, band hardcore perugina, che torna all’assalto dopo diversi anni di silenzio e inattività, dopo aver macinato kilometri e consumato palchi in tutta Italia e e mezza Europa tra il 2007 e il 2013.
Poche settimane fa è arrivato l’annuncio di un ritorno in pista con ben due nuovi EP in collaborazione con la bresciana Epidemic Records.

Ed è proprio da uno di questi due EP che è tratta l’anteprima di “Dying City”, brano furioso ed energico, che svela l’ottima forma in cui si presenta la band alla prima prova con questo nuovo capitolo.

Il primo EP di ritorno è intitolato “Not Dead Yet” e sarà disponibile su tutte le principali piattaforme digitali dal 25 Dicembre 2020; un regalo di Natale agli amici e ai fan di vecchia data, così come a chi ancora deve innamorarsi di questo gruppo dal cuore enorme e dall’approccio genuino al 101%, autore di un hardcore fatto con sangue, sudore e lacrime, come giusto che sia.

Scegliere un brano solo per rappresentare una nuova fase nella vita di una band non è facile, così abbiamo chiesto ai Locked In come mai abbiano optato per questo pezzo:

“Abbiamo scelto “Dying City” come singolo dell’EP perché rappresenta la parte del nostro sound più intima e personale, staccandoci dalla scelta per un altro pezzo dell’EP che poteva avere una struttura più classica e dare una sensazione conosciuta.
Sicuramente questo brano rappresenta un ponte verso quello che potrebbero essere le nostre sonorità negli anni a venire, sempre se vorremo far uscire altro materiale.”

Il giorno di Natale di questo difficile anno 2020 sarà comunque da ricordare, con l’uscita dell’EP “Not Dead Yet”; un titolo che racchiude lo spirito con cui i cinque si affacciano nuovamente sulle scene, soffiando forte sulle braci e riaccendendo così una fiamma che aspettava solo di tornare a bruciare.

LINK:
Locked In Facebook: https://www.facebook.com/locked.in.hc
Locked In Instagram: https://www.instagram.com/lockedin_hc
Epidemic Records Facebook: https://www.facebook.com/epidemicrecordshc
Epidemic Records Instagram: https://www.instagram.com/epidemicrecordshc

REGARDE Livestream at La Distilleria ora disponibile su tutte le piattaforme digitali

REGARDE Livestream at La Distilleria ora disponibile su tutte le piattaforme digitali.

Spotify: http://bit.ly/RegardeLiveEP
Itunes: https://music.apple.com/…/livestream…/1535290103

7 brani tratti dal loro recente concerto livestream su Twitch, registrati, mixati e masterizzati da La Distilleria – produzioni musicali. Tutte le canzoni sono prese dal loro album “The Blue And You” pubblicato da Epidemic Records e Through Love Rec nel gennaio 2020.

L’EP è su tutte le piattaforme digitali. I loro due LP sono disponibili su vinile all’indirizzo: https://bit.ly/RegardeEpidemic

Vi inviamo a condividere e a far sentire il vostro affetto e supporto ai Regarde (e tutte le band e gli artisti là fuori) in questi tempi difficili. Acquistate il loro merch e i loro dischi su: https://regarde.bandcamp.com/merch

Per concerti futuri, mettetevi in contatto con i nostri amici e partner di NoReason Booking

Ascoltatevi queste 7 canzoni. I Regarde sono un gruppo fantastico!
Epidemic Records

Locked In ritornano: due nuovi EP in uscita per Epidemic Records

Dopo mesi di notizie cattive o non tanto buone in questo anno pazzo, è bello finalmente potervi darvene alcune di veramente buone.
La band hardcore di Perugia Locked In sta ritornando. Il gruppo è stato attivo tra il 2007 e il 2013 e ha suonato in maniera costante in Italia ed Europa in quegli anni. Ora è giunto il momento di aggiungere un nuovo capitolo alla loro saga.
Un comunicato è stato pubblicato sui social della band:

“Amici!
Oggi inizia una delle collaborazioni più belle che potevamo mai aspettarci. D’ora in poi Epidemic Records sarà incaricata di diffondere la nostra musica!
È fantastico tornare a lavorare con chi è stato dalla nostra parte sin dall’inizio!
Un ringraziamento speciale va a Gab De La Vega per la fiducia e il supporto.
A breve vi diremo di più!
Locked In 2020”

Epidemic Records sta lavorando coi Locked In per la pubblicazione di nuova musica. Si tratta di due EP di musica inedita nuova di zecca, che renderà estremamente felici sia i vecchi che i nuovi fan del gruppo.
Il primo EP è in uscita prima della fine dell’anno, mentre il secondo arriverà nel 2021.

Siamo estremamente  contenti, restate sintonizzati per maggiori informazioni.

Nel frattempo, seguite i Locked In:
https://www.facebook.com/locked.in.hc/
https://www.instagram.com/lockedin_hc/
https://open.spotify.com/artist/3prphI4Iqe1l6SRmy1e4AZ?si=OmL_0nR8S9Og0xVQiS51uw

GAB DE LA VEGA pubblica il nuovo video “I Still Believe”, una lettera aperta in acustico

Gab De La Vega presenta “I Still Believe”, il terzo video tratto dal nuovo album “Beyond Space And Time”, uscito il 24 gennaio.
Il terzo full length del musicista bresciano, nato nel punk e nell’hardcore ma da anni approdato a sonorità più morbide, sancisce nei suoni la definitiva apertura ad una collaborazione con una band di supporto, col quale è riuscito a portare a termine alcune date di presentazione del nuovo disco prima dell’emergenza Covid, oltre alla data zero in apertura a Frank Turner lo scorso anno.
Ma “I Still Believe” riscopre l’essenzialità della comunicazione più diretta e personale di un songwriter che non ha paura a presentarsi sul palco da solo.

Gab De La Vega commenta:
“Credo che “I Still Believe” sia la canzone più intima di “Beyond Space And Time”. Arriva alla fine di un album suonato da una band al completo e riporta tutto al centro: voce e chitarra acustica. Punto.

Il video è stato girato molto prima dell’uscita dell’album. L’ho realizzato con Bradley James Allen nel maggio 2019 e doveva uscire nella primavera del 2020 come terzo singolo del nuovo album, dopo “Perfect Texture” e “YYZ”. Il piano era quello di lanciare questo singolo per promuovere i tour solisti e acustici tra quelli in programma con la band.

Quando tutto è andato a rotoli a causa della pandemia di Covid19, ho deciso di aspettare e di pubblicarlo in un momento che avrei ritenuto migliore.

È una canzone che parla di speranza, di aver fiducia nel futuro, della necessità di continuare a rendere il mondo un posto un migliore giorno dopo giorno, pezzetto dopo pezzetto e della fiducia nelle capacità delle nuove generazioni di essere all’altezza della situazione quando si tratta di fare la cosa giusta e di riprendersi il proprio futuro, non solo il nostro.
Nei miei ricordi di bambino e di adolescente la mancanza di fiducia delle generazioni che mi avevano preceduto era sconfortante. Ogni generazione lotta tra ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, tra ciò che è bene e ciò che è male.
Nei tempi in cui viviamo è chiaro che debbano avvenire cambiamenti importanti. Che si tratti di giustizia sociale, uguaglianza, diritti umani, crisi climatica o diritti animali, credo che oggi ci troviamo di fronte a tante domande che necessitano risposte adeguate. Sta a noi fare ciò che è giusto e sta a chi seguirà prendere in mano il testimone.

“I Still Believe” è una frase potente, cattura a pieno il messaggio della canzone. Per questo ho pensato al video come una sorta di lettera aperta da consegnare agli abitanti della mia città, Brescia.
Nel video si vedono alcuni scorci della città e ci sono alcuni dei luoghi che per me significano qualcosa, per un motivo o per un altro. I Bresciani li riconosceranno sicuramente.
Essendo “I Still Believe” una canzone intrisa di speranza, penso che abbia un significato ancora più profondo ora che la fase peggiore dell’emergenza Covid19 è passata. Brescia, insieme a Bergamo, è stata una delle città che ha sofferto di più nelle prime fasi della pandemia.
Non lo potevo sapere nel 2019 quando abbiamo girato il video, ma ora che lo guardo di nuovo e vedo quei luoghi familiari e ricordo come ci siamo sentiti tutti nei momenti più bui dell’emergenza, mi sento come se una parte di me ora stesse cantando questa canzone per la mia città, ferita ma non sconfitta.”

Il disco è uscito per Epidemic Records e Backbite Records ed è ascoltabile su tutte le piattaforme digitali, vinile e CD a questo link www.smarturl.com/GabDeLaVegaBSAT

L’estate ha visto Gab De La Vega promuovere il nuovo lavoro in chiave solista, con una serie di 11 concerti tra Italia, Germania e Repubblica Ceca. L’uscita del video di “I Still Believe” è stato accompagnato da un concerto solista Venerdì 4 Settembre presso la Distilleria Molloy di Brescia.

Links:
Facebook: www.facebook.com/gabdelavegamusic
Instagram: www.instagram.com/gabdelavegaxvx
Bandcamp: www.gabdelavega.bandcamp.com

Video da Beyond Space And Time:
Perfect Texture (feat. Nicola Manzan): https://youtu.be/WtbMXeWrJ2U

YYZ: https://youtu.be/NPEgavhg3dc

REGARDE PUBBLICANO UN NUOVO VIDEO CHE CATTURA I SENTIMENTI DEL LOCKDOWN

Regarde pubblicano un nuovo video per un brano carico di emozioni, un video che cattura le sensazioni che tutti noi abbiamo provato durante l’isolamento dovuto al Covid 19.
Il video è stato montato a partire dalle riprese di Stella Tosi.
La canzone è presente nel loro nuovo album “The Blue And You”, uscito proprio prima della pandemia per Epidemic Records e Through Love Records.

Il commento della band:
“In questi ultimi mesi di vita vissuta a metà, ci siamo trovati a osservare i nostri spazi con occhi nuovi. Ci è sembrato di riguardare la nostra vecchia realtà attraverso lo spioncino di una porta.
Il filmato è stato interamente girato durante l’isolamento, all’interno di un’unica casa, con la telecamera di un telefono.
“Carried Away” parla di una primavera che non arriverà mai, lasciandoci un sapore agrodolce di perdita e malinconia”.

Buy “The Blue and You” Full Length on
Epidemic Records: https://bit.ly/RegardeEpidemic

Through Love Rec: https://bit.ly/3gRR3og

Info and Booking:
mazzannr@gmail.com

© 2021 Epidemic Records. All Rights Reserved. P.IVA/VAT 03733930980 | epidemicrecords@hotmail.com | Privacy Policy | Cookie Policy | Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità